Tachina

giovedì 14 aprile 2011


 PASQUA   2011



Alla vittima pasquale,

s’innalzi oggi il sacrificio di lode.
L’agnello ha redento il suo gregge,                  
l’Innocente ha riconciliato
noi peccatori col Padre.
Morte e Vita si sono affrontate
in un prodigioso duello.
Il Signore della vita era morto;
ma ora, vivo, trionfa.
«Raccontaci, Maria:
che hai visto sulla via?».
«La tomba del Cristo vivente,
la gloria del Cristo risorto,
e gli angeli suoi testimoni,
il sudario e le sue vesti.
Cristo, mia speranza, è risorto;
e vi precede in Galilea».
, ne siamo certi:
Cristo è davvero risorto.
Tu, Re vittorioso,
portaci la tua salvezza.

Alleluia!


Che l’inno alla vita della Risurrezione risuoni nel vostro cuore
e lo colmi di speranza e di pace! Che Maria la Madre del Risorto
realizzi il nostro augurio di una lieta e santa Pasqua, e di una Buona Festa al nostro Padre Fondatore S. Giuseppe B. Cottolengo.
Un ricordo vicendevole nella preghiera.
Fraternamente in comunione con i Fratelli Consiglieri generali.

Fr. Giuseppe Meneghini
  

Nessun commento:

Posta un commento