Tachina

venerdì 4 marzo 2011

Ambrosia e Dora


È incredibile come due persone, così “insignificanti” agli occhi del mondo, possano lasciare un vuoto così grande !
Prima Ambrosia, poi Dora, sono partite per il cielo.
Tutt’e due con evidente deficit mentale, da due anni erano all’Asilo.
Ambrosia l’aveva portata qui il parroco comboniano di Borbòn (vedi l’articoletto “la vecchietta e i fuorilegge” del 7-12-08), mentre Dora ci era stata segnalata dalla comboniana sr. Camilla.
Le abbiamo accolte volentieri perchè necessitavano assistenza completa.
Subito le abbiamo inserite nel programma fisioterapico e per qualche mese tutti i giorni camminavano un po’ con il girello. Poi però le loro condizioni di salute deteriorarono: Ambrosia divenne cieca e Dora non collaborava più con il terapista.
Così hanno iniziato la loro vita in una carrozzina.
Per Ambrosia l’unica cosa importante era fumare la pipa; Dora ascoltava volentieri musica e sorrideva.
Ambrosia, borbottona e simpaticissima, non ha mai ricevuto visite. Dora, silenziosa e sorridente, aveva spesso amici e parenti che venivano, ma sempre meno.
Un mese fa s’aggravano e inizia per tutt’e e due un calvario fatto di... iniezioni, flebo, medicine, dottori e materassini antidecubito.
Nella stessa settimana, Ambrosia il Mercoledì e Dora il Sabato, se ne vanno silenziosamente da questo mondo per iniziare un’esistenza sicuramente più serena e più giusta.
Grazie, carissime amiche, d’essere state con noi in questi ultimi anni della vostra vita.
Voi sapete che avete lasciato un vuoto in tutti noi e dal Cielo aiutateci ad amare sempre tutti coloro che la Provvidenza vorrà donarci.

Fratel Maurizio



 


ALTRE NOTIZIE:

- 16 febbraio: dopo 5 mesi di tirocinio, Patricia termina oggi la sua “pràctica” con noi di studente dell’ultimo anno di assistenza sociale. Grazie Patricia per la tua pazienza con noi e del tanto affetto che hai donato ai nostri anziani. Ti auguriamo di cuore ogni bene per te e la tua famiglia e sappi che una tua visita all’Asilo sarà sempre graditissima.
- 22 febbraio: il Ministero manda all’Asilo una “brigada medica odontoiatrica” che in un giorno visitano tutti gli anziani ed eseguono una bella pulizia di tutte le bocche, con o senza denti. Abbiamo ricambiato con un bel pasto assieme preparato da fratel Luciano. Grazie e vi aspettiamo ancora.
- 25 febbraio: dopo due settimane di volontariato, Josè e Edison, aspiranti dehoniani di Bahia, ritornano per la loro formazione religiosa a Quito. Josè è la seconda volta che viene per un periodo di volontariato. Siete stati grandi ragazzi! vi aspettiamo ancora assieme ad altri vostri amici.
- 27 Febbraio: grande festa oggi all’Asilo. Nel pomeriggio accogliamo le candidate miss-carnevale d’Esmeraldas. Come tutti gli anni vengono accompagnate da un cantante professionista e un gruppo di ballo. Animano la domenica pomeriggio fino alle ore 17,00 offrendo dolci e bibite a tutti.














Nessun commento:

Posta un commento