Tachina

domenica 29 novembre 2009

Unici ed irripetibili

Sí, davvero!
Sono tornati alla Casa dal Padre altri due ospiti. Unici ed irripatibili.


MARÍA PIEDAD
María, della quale scrissi un articoletto il 30-4-’07 (“una storia da…Cottolengo”) per la sua ammissione, é la prima ospite che ho ricevuto qui a Tachina.
Aveva 79 anni. Tutti la ricordano con simpatía. Gli piaceva scherzare.
Camminava poco e per questo necessitava di molta fisioterapia. Gli ultimi tempi peró usava solo la carrozzina.
Mi commuoveva sempre quando scherzando sul suo naso, che suo marito una sera rientrando a casa ubriaco molti anni fa gli aveva “mangiato”, lei ancora lo scusava:” poverino, aveva bevuto un po’, non sapeva quello che faceva!”
Anche se ad Esmeraldas tutti la conoscevano, solo alcuni volontari della Caritas venivano a trovarla ogni tanto.
Anche la vita di María é stata una vita di sofferenze, privazioni ed abbandoni, che certamente gli hanno fatto guadagnare un bel posto in Paradiso.

maria.JPG


JOSÉ CUERO
Dicono che aveva 99 anni! In realtá era indocumentato.
Arriva da noi nel 2000.
Tipo estroverso ed originale. Simpaticissimo. Viveva in suo mondo pieno di tante piccole manie e gesti ripetitivi.
Non ha mai avuto amici particolari: Cuero voleva bene a tutti, ma faceva la sua vita.
Sapeva ridere e scherzare. Mai nessuno é venuto a trovarlo.
Gli ultimi giorni ha sofferto molto: non riusciva a deglutire neppure una goccia d’acqua.
Anche per te, caro Cuero é assicurato un posto in Paradiso: il Purgatorio lo hai giá vissuto qua.

Grazie María e grazie Cuero, per essere “passati” dall’Asilo. Con la vostra pazienza, la vostra bontá, Le vostre sofferenze e le vostre preghiere avete santificato un po’ questa nostra casa.
Continuate a farlo.


Fratel Maurizio


DSC_0208.JPG

Nessun commento:

Posta un commento